Da Usini, una speranza verso la Tanzania

Vacanze in Tanzania

La popolazione della Sardegna, è da sempre una delle più attive, nell’offrire un aiuto alle popolazioni in difficoltà. La Caritas Diocesana di Livorno, da diversi anni si è impegnata nell’aiutare le popolazioni della Tanzania, offrendo loro una soluzione alla scarsità d’acqua che si può vedere in molti villaggi africani di questa nazione.

In tutta la Tanzania, come nell'Isola di Zanzibar, solo una piccola percentuale delle popolazioni dei villaggi dell’entroterra, ha accesso a fonti di acqua potabile, quindi il problema di queste persone è sicuramente di prim’ordine nella calda stagione estiva di questa nazione dell’Africa.

L’impegno della Caritas livornese, che ben presto si è diffuso in moltissimi centri di tutta l’isola, è quello di riuscire a costruire il maggior numero di pozzi, di tubazioni e serbatoi per la raccolta dell’acqua. La costruzione di queste strutture, riuscirà a fornire alle popolazioni della Tanzania acqua fresca nella vicinanza dei villaggi. Avere acqua nelle vicinanze dei villaggi, riduce notevolmente il tempo medio per l’approvvigionamento idrico giornaliero, occupazione che è svolta prevalentemente dalle donne, e che può vederle percorrere anche 10 km per viaggio.

La raccolta di fondi, si basa esclusivamente grazie al riciclaggio della plastica delle bottiglie e dei contenitori che tutti i giorni utilizziamo nella nostra vita. Dal punto di vista ambientale e etico, questa operazione sta riscontrando anche un altissimo indice di gradimento nei bambini delle scuole elementari e dell’infanzia. I bambini, che sono stati coinvolti in questa raccolta, grazie all’impegno degli insegnanti e dei loro stessi genitori, giocano alla raccolta dei tappi di queste bottiglie. Questo gioco, li porta ad acquisire una forte sensibilità, sia verso la raccolta dei prodotti riciclabili, sia verso i problemi delle popolazioni in difficoltà.

In pochi mesi, questa campagna di raccolta della plastica, ha riscosso un così grande successo, che sempre più scuole della Sardegna, ma anche delle altre regioni italiane, hanno deciso di aderirvi. "Dall'acqua per l'acqua" in pochissimi mesi è riuscita a portare in Tanzania una cospicua somma di denaro, che è già stata utilizzata per la realizzazione dei primi pozzi e delle tubature necessarie al trasporto dell’acqua nei villaggi africani.

Per queste popolazioni africane, la possibilità di avere acqua potabile nelle vicinanze del villaggio, rappresenta un notevole miglioramento del proprio stato di vita. La possibilità di avere acqua in ogni momento dell’anno, offre anche a queste popolazioni una chance d’intraprendere delle coltivazioni e di allevamento. La Sardegna, come tutte le altre regioni dell’Italia, stanno offrendo alle popolazioni della Tanzania un contributo all’annoso problema della scarsità d’acqua che affligge questa nazione africana.