Parco Nazionale del Lago Natron

Il lago Natron è un lago di soda con un’alcalinità estrema, in quanto una parte delle sue acqua filtra attraverso le colate laviche di un vulcano vicino, che è ancora attivo, il Ol Doinyo Lengai. A volte, ci sono centinaia di migliaia di fenicotteri nei pressi del lago, che danno vita a uno spettacolo meraviglioso. Il Lago Natron è una delle zone di riproduzione per i fenicotteri più importante nel mondo. Il clima è molto più caldo in questi luoghi, rispetto alla maggior parte delle altre destinazioni del Nord della Tanzania, ma anche il paesaggio è notevolmente suggestivo.

La maggior parte delle visite al Parco Nazionale del Lago Natron include una breve visita alle rovine di Engaruka, un misterioso complesso di rovine di pietra, composto di sette villaggi abbandonati. Un’altra particolarità e la complessità dei sistemi d’irrigazione, e dighe, che erano in grado di sostenere 5000 persone. Si conosce ancora poco degli abitanti originari di Engaruka, e nemmeno gli archeologi moderni sono riusciti a fare chiarezza su questo mistero del passato.

Parco Nazionale del Lago Natron

Posizione: A Nord del cratere del Ngorongoro, fuori dai sentieri battuti, ma abbastanza vicino al Serengeti da considerarla una meta più che consigliata se si ha un po’ di tempo.

Cose da Fare: passeggiare nella natura, nuotare in una cascata, arrampicarsi sul Ol Doinyo Lengai, visitare i villaggi Maasai, camminare lungo le sponde del lago vicino ai fenicotteri, passeggiare al chiaro di luna, assistere a una corsa dei cammelli.

Tempo necessario: E’ necessario soggiornare almeno una notte, ma non più di due notti.

Animali: centinaia di migliaia di fenicotteri, e alcune zebre, gnu, gazzelle, struzzi e sciacalli.